IL BLACK FRIDAY È ARRIVATO!
hai ancora:

 
 

Ti sogneresti mai di camminare a piedi nudi in un bagno pubblico?

Oppure nel bagno degli spogliatoi della piscina o della palestra?

Eppure metti spesso e volentieri i piedi nel piatto della tua doccia…

Magari pensi: ma è la mia doccia, non è lo stesso…

Forse non sai che molto spesso la qualità di igiene che c’è nel piatto della tua doccia è molto simile a quella dei bagni pubblici, solo che non siamo abituati a prestare attenzione a questa cosa.

Hai mai fatto caso a quelle macchioline nere che si formano nel bordo della doccia o nelle fughe delle mattonelle della doccia?

O peggio ancora quelle strisce rossastre che si formano nei bordi dove c’è il silicone?

Bene, quelle lì non sono altro che formazioni di muffa e di batteri.

Quindi, quando ti dico che lo sporco che trovi in un bagno pubblico non è peggiore, non ti sto dicendo una bugia.

Devi pensare che tu ci appoggi i piedi, ci appoggiano i piedi i tuoi figli, tuo marito, molto spesso i bambini vanno a metterci le mani…

Sai che i bimbi mettono le mani in posti impensabili…

Mi viene in mente la mia bimba che quando fa la doccia si mette in ginocchio a giocare con i suoi animaletti per spruzzare acqua o per fare la schiuma.

Ecco quelle sono tutte situazioni in cui si entra a contatto con batteri e di sicuro non è una buona cosa entrare in contatto coi batteri nelle nostre case.

Si utilizzano prodotti chimici, delle vere bombe chimiche che, anche se ci risolvono il problema ne provocano un altro, ovvero l’inquinamento dell’ambiente e dell’aria che respiriamo in casa. La maggior parte dei prodotti in vendita infatti, hanno dei composti chimici volatili.

Quando facciamo le pulizie, anche se abbiamo la finestra aperta, respiriamo queste sostanze che ci entrano nella gola e negli occhi.

Se ci sono i bambini a casa per loro è ancora più pericoloso inalare questi composti, è dannoso allo stesso modo di entrare in contatto con muffe e batteri ma per motivi diversi.

Quindi come facciamo a conciliare igiene e natura? La risposta sta nella scelta dei prodotti. Noi di Verdevero studiamo delle formule naturali ma efficaci contro lo sporco, utili per eliminare la muffa e i batteri e prevenire la loro formazione.

Non dovrai più scegliere tra un bagno sporco e con la muffa perfino sul muro della doccia e prodotti chimici nocivi per tutta la famiglia.

Batteri, muffa e brutti odori si formano in tutti i bagni sia pubblici che di casa nostra.

Questo tipo di sporco si forma perché per mesi e mesi e anni e anni fai le pulizie di casa senza utilizzare i giusti prodotti, senza porre rimedio a questi batteri.

Poi sopra a questo sporco si stratificano i residui dell’acqua, quindi il calcare, poi nuovo sporco, di nuovo batteri, poi calcare, quindi a un certo punto diventa impossibile rimuovere questo tipo di sporco, tanto che si può arrivare a delle situazioni simili a quelle che vedi nelle immagini.

Queste sono immagini vere di fotografie che mi hanno postato nel Gruppo Facebook “Come pulire qualsiasi cosa con Fabrizio Zanetti – L’esperto risponde” le mie amatissime clienti, che mi scrivono disperate: “Come posso fare Fabrizio per risolvere questo problema?”

Come pulire la doccia dalla muffa?

ECCO COSA PUOI FARE:

  1. Nebulizza Lemontrì sulla superficie da pulire
  2. lascialo agire tranquillamente per quattro o cinque minuti
  3. strofina con un Panno in Microfibra.
  4. utilizza un vecchio spazzolino da denti per andare a strofinare la superficie dove non arrivi con il panno.

Nei punti in cui puoi arrivare con la spugna, ti consiglio di utilizzare la Evosponge oppure una spugna abrasiva (come quella gialla e verde che si usa per i piatti) e strofinare per qualche minuto energicamente per poi risciacquare.

Ripeti tutta l’operazione se non è stato sufficiente il primo passaggio.

Dopo che hai finalmente rimosso tutto lo sporco, è importante prevenire la muffa che si forma nella doccia per via dell’umidità. In questo modo non dovrai fare una faticaccia una volta al mese per eliminare gli invasori del tuo bagno. Quando fai le tue pulizie puoi usare dei prodotti che ti aiutano a combattere lo sporco e la formazione di nuova muffa e batteri.

Ti consiglio poi di fare le tue pulizie quotidiane della tua doccia con Usamix, l’igienizzante a base di ossigeno attivo di Verdevero che puoi utilizzare in questo modo:

  1. lo nebulizzi sulla superficie da pulire
  2. strofini con il panno in microfibra
  3. poi risciacqui con il microfono della doccia.

Se fai abitualmente (che significa almeno un paio di volte alla settimana) questa pulizia con Usamix vedrai che molto difficilmente si riformeranno muffe in quei punti.

Sarà incredibile constatare dopo un mese di essere riusciti ad eliminare quella terribile muffa nera. Così invece di fare le grandi pulizie del bagno, che ti impegnano per ore e ore una volta ogni quindici giorni o una volta al mese, potrai prenderti più tempo per te e per la tua famiglia mentre il tuo bagno sarà splendente e pulitissimo tutti i giorni.

Questo è il grande vantaggio di usare i prodotti giusti. Risparmi sul tempo e sulla fatica, fai del bene all’ambiente e non fai respirare ai tuoi bambini sostanze chimiche dannose per la loro salute.

Se dovesse riformarsi, puoi agire di nuovo con la formula che ti ho spiegato sopra.

Come pulire la doccia con prodotti naturali?

Ti consiglio anche qualche rimedio naturale con i prodotti che tutti noi abbiamo a casa, prova:

  • Aceto e oli essenziali di tea tree e lavanda, spruzza la soluzione diluita in acqua e lascia agire, oltre che eliminare la muffa e purificare la doccia sentirai che buonissimo profumo ci sarà in bagno (attenzione però, l’aceto inquina più di quel che pensi!;
  • Bicarbonato Verdevero e acqua, versa due o tre tazze di bicarbonato e aggiungi l’acqua tiepida fino ad ottenere una pasta, la soluzione non deve essere troppo liquida. A questo mettetela in abbondanza dove c’è la muffa nera, ad esempio nel piatto doccia e lasciare agire poi strofinate con la spugna Evosponge;
  • Acqua ossigenata, tutti l’abbiamo a casa per le ferite ma è utile anche contro i batteri e la muffa; spruzzala in abbondanza sulla doccia e vedrai il risultato. In alternativa puoi aggiungere l’acqua ossigenata all’aceto, va bene anche quello di mele dal profumo più delicato;
  • Sapone naturale che trovi sul sito Verdevero e bicarbonato VERDEVERO se hai la tenda della doccia, ma puoi anche aggiungere l’aceto per fare l’ultimo sciacquo.

Con la Green Box hai tutti i prodotti necessari insieme, per eliminare la pericolosa muffa della doccia ed evitare che si riformi.

Trovi Lemontrì, Usamix e il panno in microfibra nella Green Box di Verdevero.

La Greenbox è lo starter kit per iniziare da subito le pulizie sane in casa.

Con la Greenbox potrai:

  • Iniziare da subito a non esporre la tua famiglia allo sporco e ai batteri da bagni pubblici
  • Iniziare subito a pulire senza esporre la tua famiglia alle bombe chimiche
  • Riceverla direttamente a casa ordinandola comoda comoda dal tuo divano

L’articolo è stato utile? Per qualsiasi necessità e supporto puoi visitare la nostra pagina dedicata all’assistenza https://www.verdevero.it/assistenza/

Vuoi diventare un membro VIP della tribù VERDEVERO e ottenere sconti, privilegi e offerte speciali? Visita la sezione dedicata al programma: https://www.verdevero.it/tribu-di-verdevero-come-diventare-un-membro-vip/
Oppure contattaci

Scrivendo una mail a: [email protected]
Oppure in chat su messenger:
https://m.me/verdevero.it

Come eliminare la muffa nera della doccia senza bombe chimiche ultima modifica: 2017-06-11T08:30:49+02:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ho un regalino per te da parte da Verdevero
Iscriviti alla newsletter e ricevi il manuale “35 trucchetti per pulire” GRATIS oggi stesso + tanti trucchetti e offerte su detersivi Bio