Il comune bicarbonato, anche detto idrogenocarbonato di sodio, carbonato acido di sodio o carbonato monosodico è un sale di sodio dell’acido carbonico, un elemento di origine minerale.

Si presenta come una finissima e ruvida polvere bianca e presenta caratteristiche fisiche ed organolettiche davvero utili per detergere, per la salute, in cucina e tanto altro:

-è delicatamente abrasiva;

-impedisce la formazione di funghi;

-assorbe gli odori legandosi alle sostanze volatili responsabili dei cattivi odori, neutralizzandole;

-ha un forte potere igienizzante. Grazie alla sua debole alcalinità, in grado di stabilizzare il PH delle soluzioni intorno all’8,1, inibisce la proliferazione di germi e batteri;

-riduce la durezza dell’acqua. Essendo alcalino, accanto a sostanze acide o se sottoposto a temperature superiori ai 70 gradi, si decompone sviluppando Co2 (e quindi permette una migliore lievitazione, ad esempio, del pane).

Ricette a base di bicarbonato

(Ricorda di scaricare l’Ebook Gratuito a fine articolo!)

Igiene e pulizia

Per la pulizia quotidiana della caffettiera vi consigliamo di sciacquarla con la sola acqua corrente: i problemi di calcare, che un’acqua domestica è solita contenere, e che tendono a ostruire i forellini del filtro, si risolvono con i bicarbonato: riempite la macchinetta del caffè di acqua e 1 cucchiaino di bicarbonato, versandone 1 anche nel filtro del caffè al posto della polvere. Fate salire l’acqua come se preparaste un buon caffè!

Igiene in frigorifero

Il frigorifero è un ricettacolo di batteri: è una buona pratica tenerlo pulito, ma occhio a quello che utilizzate. I detergenti convenzionali in commercio contengono spesso additivi chimici che non è bene far entrare in contatto con il nostro cibo. Inoltre, sono cari. Per pulire pareti e ripiani interni si può utilizzare una spugnetta imbevuta di una soluzione con 2 cucchiai di bicarbonato disciolti in 1/2 litro d’acqua. Per neutralizzare gli odori sgradevoli che si formano all’interno del frigorifero, riponete un contenitore aperto (una scatola, una ciotola) pieno di bicarbonato su un ripiano e sostituitelo ogni 3 mesi.

Cura della lavastoviglie

Avere cura delle cose che vi circondano è un passo importante se vorrete diventare dei perfetti risparmiatori ecologici. Gli elettrodomestici durano molto più di quello che vogliono farci pensare, basta fare della manutenzione costante. In tal senso, aceto, acido citrico e bicarbonato sono alleati perfetti, costano pochissimo e sono duttili.

In lavastoviglie, ad esempio, vi consigliamo, una volta al mese, di mettere 100 gr di bicarbonato e fare un lavaggio a vuoto: ottimo per sgrassare e deodorare. Ogni 15 giorni è anche buona cosa pulire i filtri, sempre utilizzando bicarbonato. E per prevenire gli odori sgradevoli, spargete direttamente sulle stoviglie sporche del bicarbonato e avviate il ciclo di pre-lavaggio.

Una cucina pulita e sanificata

Se i piatti li lavate a mano è buona norma: a- riciclare i limoni spremuti e metterli nell’acqua dove si laveranno i piatti; b- versarvi anche 1 cucchiaio di bicarbonato per una detersione sicura.

È altrettanto importante lavare bene frutta e verdura: immergete i vostri frutti della terra in una soluzione di acqua e bicarbonato per 10 minuti, poi sciacquate. E non dimenticate di pulire bene utensili, lavelli e piani di appoggio: passate una pasta di acqua e bicarbonato, 3 parti di prodotto e 1 di acqua, sulla superficie da pulire, sugli utensili utilizzati… lo sporco se ne andrà in un lampo!

Via le macchie di cibo dal forno (anche a microonde)

Prodotti da forno addio! Per eliminare le tenaci tracce di cibo e unto nel forno, anche in quello a  microonde, impastate tre parti di bicarbonato e una d’acqua e, a forno freddo, sfregatela sulle superfici interne, sulle pareti e sulle griglie con l’aiuto di una spugnetta.
Quindi risciacqua e asciuga. Ottimo escamotage anche per eliminare i cattivi odori.

Pentole incrostate

Per rimuovere le incrostazioni leggere da pentole e padelle, una volta raffreddate, versate del bicarbonato direttamente sulla loro superficie. Aggiungete acqua calda e lasciate agire per una quindicina di minuti, quindi procedete al lavaggio. Se invece le incrostazioni sono più tenaci, miscelate tre parti di bicarbonato e una d’acqua, sfregate questa crema sui residui di cibo con l’aiuto di una spugnetta, lavate come d’abitudine.

Bicchieri e tazze splendenti

I vostri preziosi calici, o bicchieri di uso quotidiano, presentano macchie residue di calcare: non gettate via denaro in brillantanti costosi e spesso inutili, oltre che inquinanti.
Riempite piuttosto i vostri bicchieri con acqua tiepida e 25 gr di bicarbonato, passateli delicatamente con una spugnetta non abrasiva e risciacquateli con cura.
Questa crema è ottima anche per rimuovere gli aloni di tè e tisane dalle tazze: se le macchie sono particolarmente ostinate, lasciate in ammollo per tutta la notte.

Rinfresca e deodora tappeti e tessuti

Per rinfrescare tappeti e tessuti, e questa pratica diventa particolarmente importante se in casa vostra abitano animali, cospargete la superficie da trattare, tappeti, moquette e poltrone in stoffa, con uno strato uniforme di bicarbonato, lasciate agire per almeno 15 minuti, poi aspirate con l’aspirapolvere.
In caso di odori persistenti o macchie difficili lasciate dai nostri amici animali, lasciate agire il prodotto anche fino a 24 ore. Questo sistema è molto utile anche per ravvivare i colori dei tessuti d’arredamento.

Via l’umidità, via gli odori

Neutralizzate e soprattutto prevenite la formazione di cattivi odori negli armadietti, nei cassetti e nelle scarpiere. Come? Ovviamente con il bicarbonato. Prendetene una confezione, rimuovetene la parte frontale, in modo che l’aria sia a contatto con la maggior superficie possibile di prodotto, e riponetela nei cassetti o negli armadietti; è possibile utilizzare anche un diverso contenitore e riempirlo con ½ tazza (150g) di prodotto. Se poi siete amanti delle profumazioni, addizionate il bicarbonato con qualche goccia di olio essenziale balsamico, al rosmarino, alla lavanda, agli agrumi…

Argento splendente

Per pulire e lucidare l’argenteria, formate un impasto con acqua e bicarbonato, 3 parti di polvere e 1 d’acqua, e applicatelo mediante un panno di cotone o di lino direttamente sulla superficie dell’oggetto da pulire, insistendo in modo particolare sugli sbalzi e le decorazioni. Poi sciacqua e asciuga. Il bicarbonato aiuta anche a far ritrovare lucentezza ai gioielli in argento: ricoprite con un foglio di carta d’alluminio un recipiente e riempirlo con acqua calda: aggiungete qualche cucchiaio di bicarbonato e di sale da cucina (1 cucchiaio: 25g) ogni litro d’acqua. Immergete l’oggetto da pulire e lasciatelo a bagno in questa soluzione per un’ora, sciacquate e asciugate con un panno morbido.

Bagno e doccia: via calcare e muffa

Per pulire le superfici del box doccia cospargi una spugna umida con del bicarbonato, sciacqua e asciuga. Stesso metodo è utile per detergere le tende-doccia in plastica; il bicarbonato elimina anche le tracce di muffa del tappetino antiscivolo, spargendolo sopra esse e lasciandolo agire per qualche minuto; cospargete la vasca da bagno con una pasta di bicarbonato e acqua (3 parti di polvere e 1 di acqua) e detergete bene con una spugna; risciacquate e asciugate con un panno; con il bicarbonato potrai infine rimuovere il calcare dai rubinetti e sanitari in porcellana: miscelate 3 parti di polvere con 1 di acqua e sfregate questa pasta sull’area da pulire con una spugna umida.

Allunga la vita della tua lavatrice

La vita media di una lavatrice, 6-7 anni, può aumentare adottando piccoli accorgimenti di manutenzione: come si accennava sopra, utilizzare regolarmente bicarbonato contrasta la formazione del calcare. Basta aggiungere ad ogni lavaggio 1 cucchiaio (25g) di polvere al normale detersivo; effettuate, poi, una volta al mese un lavaggio a vuoto con mezza tazza (150g) di bicarbonato per mantenere l’apparecchio pulito.

Trucchetti salva bucato

Capi e tessuti sempre morbidi? Nella vaschetta dell’ammorbidente versate 25 gr di bicarbonato, oppure, a mano, direttamente nell’acqua di ammollo del bucato. Mai utilizzare bicarbonato su lana e seta.
Se la macchia è fresca, è sufficiente bagnarla con acqua fredda, aspettare qualche minuto e cospargerla di polvere, lasciando agire per almeno un’ora prima di lavare l’indumento in lavatrice. Se invece la macchia è secca, procedete così: stendete l’indumento sul tavolo, bagnate la macchia con acqua fredda e lasciate agire per qualche minuto. Nel frattempo, formate una pasta di bicarbonato e acqua fredda che spalmerete sulla macchia: lasciate asciugare e spazzolate via i residui prima di lavare in lavatrice.

Scarpe come nuove

Ecco qualche consiglio per avere scarpe “come nuove”:
dopo aver controllato la resistenza dei colori e rimosso le stringhe, lava le scarpe in lavatrice aggiungendo 1 cucchiaio di bicarbonato all’acqua del risciacquo. Per il lavaggio manuale, aggiungere la stessa dose di bicarbonato nell’acqua e lasciarle tutta la notte in ammollo; si può anche optare per una pulizia “a secco”, cospargendo l’interno delle scarpe con il bicarbonato e lasciandolo agire per 24 ore; se soffrite di sudorazione eccessiva ai piedi, cospargete le suole con un velo di polvere: il bicarbonato assorbe gli odori e il vostro piede rimarrà più fresco.

Un bagno speciale

Alcuni accorgimenti renderanno il vostro bagno davvero speciale: no, niente bagnoschiuma che promette pelli alla Cleopatra, volti di pesca ecc, ecc… Stiamo sempre parlando di bicarbonato. Partiamo dall’acqua della vasca: è consigliabile non superare i 37°C circa, ossia la temperatura del nostro corpo. Riempite la vasca e versarvi mezza tazza (150 gr) di bicarbonato che, oltre ad addolcire l’acqua evitando che secchi la pelle, lascia anche la piacevole sensazione di una pelle liscia e morbida.

Dopo aver pensato al corpo, dedicatevi al viso grazie al vapore che, stimolando la microcircolazione, migliora l’ossigenazione dei tessuti e, aprendo i pori, favorisce l’eliminazione delle impurità e facilita la penetrazione e l’assorbimento dei principi contenuti nella crema o nella maschera di bellezza. Versate quindi dell’acqua calda in una bacinella e aggiungete un cucchiaio (25g) di bicarbonato. Coprite la testa con un asciugamano e fate agire il vapore per circa 10 minuti, inspirando ed espirando dolcemente. Questi suffimigi sono un toccasana anche per le vie respiratorie, liberano e aiutano a pulire dalle impurità.

Deodorante per ascelle

I deodoranti in commercio, oltre a costare molto (2-3 euro in media), contengono anche elementi nocivi per la nostra salute come l’alluminio. Ma anche questa volta sarà il bicarbonato a correre in nostro aiuto: spalmate un velo di polvere bianca sulle ascelle e l’odore di sudore sarà solo un ricordo. Potete optare anche per un batuffolo di cotone spolverato con bicarbonato e passato sulle ascelle.

Piedi dolenti, gonfi e stanchi

Un’ottima soluzione consiste nel dedicare una decina di minuti ad un pediluvio di benessere immergendo i piedi in una acqua calda addizionata con 50 gr di bicarbonato. Ad una certa temperatura, infatti, il bicarbonato di sodio si decompone e libera anidride carbonica (è il noto “effetto effervescente”) che a sua volta favorisce la microcircolazione venosa a livello dell’epidermide: l’effetto è un po’ simile a quello di un idromassaggio.
Dopo l’ammollo, impastate 3 parti di polvere e 1 parte di acqua e sfregatelo sulle callosità: questo procedimento serve per eliminare le cellule morte e per donare morbidezza alla pelle.

Manicure casalinga al bicarbonato

Ammorbidisci la pelle delle tue mani, sciogliendo 2 cucchiai (50 gr) di bicarbonato in un litro di acqua tiepida, e immergi le mani per dieci minuti.
Se poi desideri eliminare residui di sporco da sotto le unghie, inumidite uno spazzolino e cospargetelo do polvere, sfregandolo delicatamente attorno alle unghie.
Per ammorbidire le pellicine intorno alle unghie, inumiditele e sfregatele con un pizzico di bicarbonato, poi sciacquate e asciugate bene le mani.

Sbiancante per i denti

Sono rari i prodotti efficaci e poco costosi come lo stesso bicarbonato di sodio. Se avete problemi di denti gialli, non occorre acquistare costosi sbiancanti per denti all’ultima moda (si va dai 3 euro in su): anche qui ci arriva il bicarbonato. Cospargete con ¼ di cucchiaino da tè di bicarbonato lo spazzolino da denti umido e strofinate i denti: fate quest’operazione una volta al giorno o ogni due giorni, e usate un dentifricio normale nelle altre occasioni.

Alito cattivo

se vi affliggono problemi di alitosi, provate a sciogliere 1 cucchiaino (5 gr) di bicarbonato in un bicchiere d’acqua. Poi sciacquate la bocca come se fosse un collutorio.
Se nonostante un’accurata igiene orale e l’eliminazione delle sostanze tipicamente causa di alitosi, vale la pena di approfondirne le cause con il medico di fiducia o con uno specialista.

Uno scrub per la pelle casalingo

Ecco una ricetta tutta naturale per il tuo scrub casalingo: mescolate 4 cucchiai di latte detergente con 2 cucchiai di bicarbonato e applicate questa miscela, tramite un delicato massaggio circolare, su tutto il corpo, meglio ancora se con un guanto apposito per il peeling.
Sciacquate con acqua tiepida sotto la doccia, tamponate la pelle con un asciugamano morbido e applicate una dose abbondante di crema idratante e lenitiva. Questo “scrub al bicarbonato” va bene anche per il volto, da applicare una volta a settimana: dopo il trattamento la pelle potrebbe presentare un leggero arrossamento, che durerà pochissimo tempo.

Capelli morbidi e puliti

In commercio vi sono balsami, creme e maschere molto costose per trattare i capelli e far loro riacquisire lucentezza e morbidezza: se siete in decrescita, questi prodotti sono banditi. Intanto, per capelli sani e forte, la prima regola è un’alimentazione varia, ricca di frutta, verdura e cibi integrali. Seconda cosa, potrete avvalervi del bicarbonato anche questa volta, aggiungendo 1 cucchiaino all’abituale shampoo, direttamente sul palmo della mano.
Quindi massaggiate e risciacquate accuratamente.

Lievito casalingo

Il bicarbonato, tra le mille altre cose, vi sarà molto utile per rendere soffici e fragranti i prodotti da forno. Perché? Quando viene riscaldato, o se si trova a contatto con sostanze acide, il bicarbonato di sodio rilascia anidride carbonica: è così che si ottiene l’effetto “lievitante”.
Ecco come ottenere un cucchiaino di lievito casalingo:
mescolate ¼ di cucchiaino (1-2 gr) di bicarbonato con ¾ di cremor tartaro;
oppure, ¼ di cucchiaino di bicarbonato con 125 gr di yogurt;
oppure, ¼ di cucchiaino di bicarbonato con ½ cucchiaino di aceto o succo di limone e 100 g di latte.
La dose per far lievitare 225 gr di farina è 1 cucchiaino (5 gr) di bicarbonato e 2 cucchiaini di cremor tartaro.

Ammollo dei legumi

Per una ottimale cottura dei legumi, metteteli in ammollo dalle 8 alle 12 ore a seconda del legume, in acqua e 1 cucchiaio di bicarbonato.

Piante e fiori

Se avete la passione per piante e fiori, è bene tener presente quanto segue:
– I vasi sono da tenere ben puliti, per far respirare meglio le piante. Acqua calda e bicarbonato vi aiuteranno in questo compito, basta sciacquarli dentro e fuori con la soluzione.
– Le foglie sono i polmoni delle piante: per questo motivo devono sempre essere pulite. Per pulirle, passatele con una spugnetta morbida imbevuta in una soluzione di acqua e bicarbonato.
– Problemi di parassiti? Mescola 5 gr di bicarbonato e 3 cucchiai di olio d’oliva, versate 2 cucchiaini di questa miscela in una tazza d’acqua, 0,3 litri, riempite uno spruzzatore con questa soluzione e spruzzatela sulla pianta, evitando il getto diretto sui fiori. Quest’operazione va ripetuta ogni 20 giorni.

Riutilizza il bicarbonato!

Quando il prodotto comincia ad esaurire il suo potere neutralizzante, usalo per rivestire il fondo del bidone della spazzatura, prima di infilarvi un sacchetto nuovo, oppure, gettane una manciata direttamente sui rifiuti.

verdevero detersivi ecologici

Scopri tutti i trucchetti per pulire casa in modo naturale ed ecologico!

Scarica l’Ebook! Compila il Form qui sotto:

Guida alle pulizie: il bicarbonato ultima modifica: 2013-01-25T00:00:00+00:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.