Pulire casa può essere davvero lungo e faticoso.
Ma ognuno di noi ha dei trucchetti per farlo in modo più furbo e veloce.
Oggi vi voglio svelare i migliori 35 trucchi per pulire casa
che ti faranno pulire con meno fatica il n*19 e il n*5 mi
hanno cambiato la vita!
Pronta? 3..2..1..

1. UNA FEDERA PER LA POLVERE SUL VENTILATORE 

Hai presente quando cerchi di pulire le
pale del ventilatore a soffitto e ti cade tutta la polvere addosso?

Prendi una vecchia federa di cuscino e
ineriscila sopra la pala. Tirala via e tutta la polvere cadrà come per magia
dentro la federa.

  1. PANNO IN MICROFIBRA PER L’ACCIAIO

 Hai presente quando pulisci e
ripulisci la porta del tuo frigorifero inox eppure
continui a vedere aloni e impronte?

 C’è un modo ecologico e facile per rendere i tuoi
elettrodomestici inox così brillanti da poterti specchiare: puliscili con un
panno in microfibra asciutto, toglierà tutto lo sporco e li lascerà splendenti.

  1. OLIO ESSENZIALE + CARTA IGIENICA

 Vuoi un modo naturale ed ecologico
per dare al tuo bagno un delicato profumo di pulito?

 Metti 3 gocce del tuo olio essenziale
preferito nel rotolo della carta igienica, la fragranza
dell’olio essenziale si diffonderà in tutto il bagno.

  1. BICARBONATO NEL POSACENERE

: Quando capita di trovarsi vicino a un posacenere che non
viene svuotato da qualche giorno l’odore della cenere
stantia è davvero tremendo!

 Sapevi che c’è un modo super naturale per neutralizzare
quel brutto odore? Basta mettere del bicarbonato sul fondo
del posacenere ed assorbirà all’istante il cattivo odore.

  1. IL PULISCI VETRI PER I PELI DI ANIMALI

 Peli di animale sui tappeti? Se hai un cane
o un gatto sai quanto sono difficili da togliere persino con
l’aspirapolvere. Ecco un trucchetto del quale
non potrai più fare a meno

Passa il pulisci-vetri con il bordino
in gomma sul tappeto e vedrai che porterà via tutti i peli in una
sola passata, anche quelli che non si vedono a occhio nudo.

  1. LIMONE ANTI-CALCARE 

Le porte della doccia e i rubinetti si
riempiono di fastidiose macchioline bianche di calcare?

Madre natura ci dà una mano e ci
regala un ingrediente che fa il lavoro per noi: il limone.
Quando noti un calcare molto leggero sui rubinetti puoi
tagliare un limone a metà e passarlo sulla
superficie per farla tornare brillante.

Nei casi di calcare più resistente acquista l’acido citrico che lo
neutralizza: sciogli 150 gr di prodotto in 1 litro d’acqua,
versa la soluzione in uno spruzzino e passalo
sulle superfici piene di calcare. WOW!

  1. BICARBONATO PER SCARPE PUZZOLENTI

 Hai deciso di indossare le tue scarpe
da ginnastica e andare a fare una corsetta ma quando le
togli dalla scarpiera a momenti svieni per l’odore?
E’ capitato a tutti almeno una volta…

Puoi risolvere questo problema
in modo facile, economico e soprattutto ecologico: il bicarbonato!
Spargilo sul fondo delle scarpe e lascialo agire tutta la notte,
il giorno dopo il cattivo odore sarà sparito come per magia.

  1. OLIO D’OLIVA + LIMONE + ACQUA PER I MOBILI IN LEGNO

 I mobili in legno danno alla casa un
tocco caldo e accogliente ma tenerli puliti non è facile:
attirano tantissima polvere e se usi il prodotto sbagliato
rischi di rovinare il legno, senza spendere tanti soldi in
prodotti mangia-polvere altamente chimici.

Per pulire i mobili in legno e mantenerli
liberi dalla polvere a lungo puoi usare questi ingredienti
naturali: un po’ di olio d’oliva, limone e acqua.
Bagna l’angolino di un panno con questa soluzione e passalo
gentilmente sulla superficie che vuoi pulire. Il legno sembrerà
rinnovato e terrai la polvere lontana a lungo.

9.                                        LIMONE PER PULIRE IL MICROONDE 

Comodo il microonde… ma quando devi pulirlo
ci sono schizzi in punti impossibili e ti scoraggi?

Con questo metodo puoi pulirlo a
fondo senza doverti sforzare: taglia un limone a metà, s
premi il succo in una piccola ciotola di acqua, aggiungi
le due metà di limone e metti la ciotola nel microonde per 5 minuti.
Il profumo fresco elimina gli odori e la condensa del vapore
scioglie gli eventuali residui incrostati.

Trascorsi i 5 minuti,
togli la ciotola dal microonde e passa un tovagliolo di
carta nel forno,  eliminando tutti i residui ormai sciolti. Voilà!

  1. ACETO PER PULIRE IN CUCINA

 Nessuno sa bene perché ma sulle
superfici della cucina si forma una patina appiccicaticcia
e unta che non viene via molto facilmente, ti ritrovi a strofinare
e usare un sacco di prodotti ma il risultato non è mai soddisfacente.

Puoi usare l’aceto!

Versane un bel po’ in uno spruzzino e spruzza
generosamente su tutta la superficie della cucina, lascia
agire per 10 minuti e pulisci tutto con un panno non abrasivo. Voilà!
Se è troppo troppo unto puoi risolvere con… dell’olio!
Lo so che sembra contro-intuitivo ma olio scaccia olio.
Bagna un tovagliolo di carta con dell’olio d’oliva
e passa sulla superficie sporca, porterà via tutto l’unto.
Per togliere l’unto dell’olio usa infine il metodo dell’aceto

  1. PALLINA DA TENNIS IN LAVATRICE

Quante volte ti è capitato di tirar fuori
il bucato fresco fresco appena lavato e trovarlo pieno
di peli del cucciolone di casa? Su ogni maglietta,
pantalone, asciugamano… Quanto è frustrante?!

Metti una pallina da tennis
o una spugna nel cestello della lavatrice insieme al bucato.
Durante il lavaggio attireranno quasi tutti i peli e
non dovrai più perdere tempo a toglierli con la spazzola adesiva!

  1. BICARBONATO RINFRESCA-TAPPETI 

Pulire i tappeti è sempre stato un lavoro lungo,
faticoso e spesso, anche con i migliori prodotti,
i risultati non sono soddisfacenti… fino ad ora!

Per fortuna che c’è il bicarbonato!
Puoi spargerne un po’ sul tappeto, lasciarlo agire
per qualche ora (strofinando un po’ nei punti con le macchie)
e poi aspirarlo con l’aspirapolvere o spazzolarlo via:
il tappeto sarà come nuovo,
i colori ravvivati e i cattivi odori spariti

  

  1. ACETO O BICARBONATO PER UN FRIGO PROFUMATO

Nel frigo teniamo un sacco di alimenti diversi.
Questo da vita spesso ad un sacco di odori diversi fastidiosi
quando apriamo il frigo e che rischiano
di rovinare l’odore degli altri cibi.

Abbiamo trovato due soluzioni geniali che risolveranno
per sempre il problema: il bicarbonato o l’aceto.
Metti un po’ di bicarbonato o di aceto in un piccolo
contenitore e riponilo in frigo.
Il giorno dopo avrà neutralizzato qualsiasi
cattivo odore e il tuo frigo sarà come nuovo.

  1. BICARBONATO ANTI-PUZZA NELLA LETTIERA

 Il gattino di casa è bello e coccoloso ma la sua lettiera,
per quanto tu la tenga pulita,
ha un odore un po’ troppo pungente, vero?
Spesso si fanno le figure più meschine con gli ospiti e
quando si entra nella stanza della lettiera si rischia lo svenimento.

Puoi risolvere questo problema con un piccolo trucchetto
ecologico e conveniente: spargi del bicarbonato nella sabbietta,
neutralizza il cattivo odore senza dare alcun fastidio al tuo gattino.

  1. FONDI DI CAFFE’ CONTRO I CATTIVI ODORI

Ok, non c’è molto da dire sulla pattumiera:
puzza e c’è poco da girarci intorno. La domanda è:
puoi fare qualcosa per risolvere questo problema?

La risposta è si, e la cosa bella è che la soluzione è anche economica,
ecologica e ti consente di riciclare:
usa i fondi asciutti del caffè. Mettili in un vecchio paio di collant,
fai un nodo e lascia questo “pacchetto” nella pattumiera:
assorbe gli odori e niente più puzza.

  1. BICARBONATO + OLIO ESSENZIALE COME PROFUMA AMBIENTI

Tutti vorrebbero una bella casa profumata
ma se compri i deodoranti in commercio ti sembra di avere
un arbre magique appeso in corridoio…
Spesso gli odori di questi deodoranti commerciali sono molto chimici
e non tutti li gradiscono, in più hanno un costo non indifferente.

Se ti dicessi che puoi farne uno in casa, ecologico, economico
e con il profumo che più ti piace? Prendi un barattolino,
riempilo di bicarbonato, aggiungi 4-5 gocce di olio essenziale e
fai dei buchetti nel tappo. Chiudi il barattolo e riponilo dove preferisci:
darà alla tua casa un bel profumo naturale e durerà a lungo.

  1. ACETO PER LO SPORCO NEGLI ANGOLINI 

 Se hai una porta o una finestra scorrevole sai che nei binari
si deposita tantissimo sporco che è davvero difficile da rimuovere
perché si incrosta e si insinua negli angolini.

Bagna un cotton fioc con l’aceto e passalo nei punti dove vedi lo sporco.
Verrà via facilmente grazie al potere pulente dell’aceto e
con il cotton fioc potrai raggiungere anche gli angolini più nascosti.
E’ potente, facile e veloce!

  1. ACETO PER UN DOCCIONE SPLENDENTE 

Pulire il doccione è noioso e porta via tempo.
Con questo trucco l’aceto e un sacchetto da congelatore faranno il lavoro per te.

Risolvi questo problema con l’aceto!
Riempi un sacchetto da congelatore con dell’aceto bianco e
legalo intorno al doccione come nella  foto,
lascialo agire tutta la notte e farà lui il lavoro per te. Ti ci potrai  specchiare davvero!

  1. PERCARBONATO PER SBIANCARE

Quanto è frustrante fare un intero carico di bucato per poi
scoprire che i tuoi capi bianchi si sono ingrigiti e non sono belli luminosi
Molti ricorrono agli sbiancanti in commercio che però
contengono tante sostanze dannose e rovinano anche i capi.

Esiste un ingrediente naturale ed ecologico che rende il bucato
bianco che più bianco non si può: il percarbonato.

Aggiungi un misurino di percarbonato al bucato in lavatrice e
i tuoi capi saranno talmente bianchi che avrai bisogno
degli occhiali da sole per guardarli!

  1. ACIDO CITRICO + ACQUA DISTILLATA + OLIO ESSENZIALE COME AMMORBIDENTE

 Vuoi che i tuoi asciugamano siano morbidi e avvolgenti
come una carezza sulla pelle senza usare gli ammorbidenti del supermercato,
costosi e inquinanti?

Usa questa soluzione magica:

150 gr acido citrico
1 lt di acqua distillata
10 gocce di olio essenziale (il tuo preferito).

Aggiungilo alla vaschetta della lavatrice come faresti
con un normale ammorbidente e stupisciti del risultato.

  1. ACQUA OSSIGENATA + LIMONE + BICARBONATO = CANDEGGINA FATTA IN CASA

 La candeggina ha un odore tremendo ma è molto usata perché
pulisce benissimo ed è uno dei detersivi più efficaci che ci siano.
E’ però tremenda per l’ambiente e anche per te, respirare i suoi fumi fa male
e i residui che rimangono sulle superfici lavate sono tossici e pericolosi.

Sapevi che puoi creare l’alternativa ecologica alla candeggina in casa?

Ti servono:

¾ di tazza 3% di acqua ossigenata
¼ tazza di succo di limone
10-15 gocce di olio essenziale di limone
¾ di tazza di bicarbonato di sodio
7 tazze di acqua

  1. PANE RACCOGLI-VETRI 

Quando si rompe un bicchiere sul pavimento,
per quanto tu cerchi di raccogliere tutti i pezzi con la scopa e l’aspirapolvere,
c’è sempre qualche micro pezzettino che sfugge e
rischia di conficcarsi nel tuo piede o in quello del tuo bambino.

Questo è un trucchetto intelligente e veloce per evitare questo rischio:
metti sopra i vetri rotti un fetta di pane e premi delicatamente,
raccoglierà anche le schegge più piccole.

 

  1. ACETO + BICARBONATO PER PENTOLE INCROSTATE

 A volte si gettano via pentole e padelle nuove
perché troppo incrostate per essere pulite.
E se ti dicessi che con due ingredienti che tutti abbiamo in casa
puoi sciogliere lo sporco e riportare a nuova vita le tue pentole preferite?

Aceto bianco e bicarbonato sono la risposta.
Versa mezzo bicchiere di aceto bianco nella pentola e porta a ebollizione.
Togli la pentola dal fuoco e aggiungi due cucchiai di bicarbonato:
farà reazione e una specie di schiuma. Strofina non troppo forte con la spugnetta e
tutti i residui bruciati verranno via. Fantastico!

  1. SALE + LIMONE PER IL TAGLIERE 

Aaahh il caro vecchio tagliere, è difficile da pulire, in lavastoviglie
si rovina e se lo lavi con il detersivo per piatti prende un odore strano.

Per fortuna c’è un ingrediente naturale che tutti abbiamo in casa
che pulisce il tagliere in modo ecologico, facile e senza sforzo: il limone!
Taglia un limone a metà, immergilo nel sale e passalo sul tagliere come fosse una spugnetta.
Lascia agire tutto per 20 minuti e poi sciacqua.

  1. BICARBONATO + ACETO PER IL FORNO

Ok, non piace a nessuno ma prima o poi arriva quel momento:
pulire il forno. Incrostato, puzzolente e unto, pulirlo non è facile e
soprattutto ti fa perdere un sacco di tempo.

E se ti dicessi che c’è un modo per farlo senza strofinare e stancarsi?

Cosa ti serve:

acqua
bottiglietta spray e una piccola ciotola
bicarbonato di sodio
uno straccio
aceto

Ecco come si fa:

Rimuovere le griglie forno

Mescolare un paio di cucchiai di bicarbonato di sodio
con un po’ d’acqua nella ciotola.
L’obiettivo è quello di creare una pasta che
si possa spalmare sulle superfici del forno.

Distribuire la pasta all’interno del forno.
Il bicarbonato di sodio diventerà marrone.

Lasciate riposare per tutta la notte. Il bicarbonato di sodio
avrà bisogno di almeno 12 ore per agire bene.

Il giorno dopo: con un panno umido elimina
il bicarbonato ormai tutto marrone.

Metti un po’ di aceto nella bottiglietta spray e spruzza
sui punti in cui vedi ancora dello sporco.

Pulisci con uno straccio bagnato.

Accendi il forno a bassa temperatura per 15-20 minuti
per farlo asciugare. Ta-daaan!

  1. ACETO PER L’ODORE DI MUFFA SUL BUCATO

Hai lasciato gli asciugamano troppo tempo in lavatrice e
ora puzzano di muffa? Anche se li lavi di nuovo,
continuano ad avere quell’odore tremendo.

Per eliminarlo basta metterli in lavatrice, senza detersivo,
aggiungendo solo mezzo bicchiere di aceto al lavaggio ad alta temperatura.
Una volta asciutti saranno freschi e puliti!

  1. BICARBONATO PER LA CAPPA 

Il filtro della cappa è sempre unto e appiccicoso.
Tutto lo sporco e i fumi si depositano lì e quando decidi di fare
le pulizie di primavera lo guardi e
ti senti sconfortata perché pulirlo è una bella impresa.

Sapevi che puoi pulirlo molto facilmente con il bicarbonato?
Riempi la tua pentola più grande con dell’acqua e porta ad ebollizione.
Aggiungi mezza tazza di bicarbonato un cucchiaio alla volta
(perché fa schiuma molto in fretta) e inserisci il filtro nella pentola.

Guarda quello che succede e stupisciti di quanto
grasso e unto quel filtro riesca a trattenere!

  1. ACETO + OLIO DI TEA-TREE ANTI-MUFFA

Quando dici che hai un problema di muffa sulle pareti
tutti ti dicono che puoi risolvere momentaneamente con della candeggina…
il fatto è però che non solo puzza tantissimo
ma è anche dannosissima da respirare per te e l’ambiente.
Si pensa però che le soluzioni naturali non siano
efficaci perché troppo delicate… che fare?

Facile: metti insieme il potere di due ingredienti ecologici
e naturali e fai in casa il tuo antimuffa che darà
anche un bel tocco profumato e fresca alla tua casa.
Ti servono:

Tea tree oil (olio di tea tree)
aceto di vino bianco
uno spruzzino

Riempi mezza bottiglietta con aceto di vino bianco e
aggiungi 15-20 gocce di tea tree. Spruzza sulla superficie e lascia agire.
Il tea tree è un potentissimo asettico quindi
preparati ad assistere a una vera e propria magia!

  1. SALE PER IL FERRO DA STIRO 

Se la piastra del ferro da stiro non scorre bene
sui vestiti e si attacca allora vuol dire che è arrivato il momento di pulirla.
Ci sono diversi modi per farlo ma questo è il più veloce ed economico.

Accendi il ferro e lascia scaldare alla massima temperatura,
senza vapore. Piega in 4 l’asciugamano, mettilo sull’asse da stiro,
spargi del sale fino e passa avanti e indietro con il ferro,
come se volessi stirare il panno.
Lo sporco rimarrà attaccato al sale e la piastra del ferro sarà brillante.

  1. GUANTI IN GOMMA PER RACCOGLIERE I PELI 

Quando ti siedi sul tuo divano e ti rialzi ti ritrovi pieno di peli
del tuo cucciolone e non ne puoi più di dover passare la spazzola
adesiva su ogni singolo capo di abbigliamento che possiedi?

Usa un guanto di gomma (di quelli per lavare i piatti)
per rimuovere i peli del tuo amico a 4 zampe da divani e poltrone.
Basta passarlo sulla superficie come se la stessi accarezzando
e il guanto li raccoglierà tutti.

  1. OLIO D’OLIVA + ACETO PER RINNOVARE IL LEGNO 

Hai in casa un vecchio tavolo tutto rovinato
ma che ami tantissimo e a cui non vuoi rinunciare?

Ecco un trucchetto per farlo ritornare come nuovo
con ingredienti ecologici e naturali. Ti basterà riempire un bicchiere
con metà olio d’oliva e metà aceto, bagnare l’angolino di un panno
(meglio se in microfibra). Strofinare sulla superficie e assistere alla magia!

  1. MICROONDE PER SANIFICARE LE SPUGNE

Forse non lo sai ma le spugne sono letteralmente un ricettacolo di germi.
Se ne formano tantissimi perché le spugne spesso rimangono umide
e con quella stessa spugna lavi ogni giorno i piatti… che schifo!
(La spugna è una delle cose più sporche della casa).

Mettendo le spugne nel microonde per  4 minuti
a potenza massima elimini del tutto il 99% dei germi.
Spugne pulite e sanificate!

  1. BICARBONATO PER LE MACCHIE DI CAFFE’

 Così come macchia i denti il caffè macchia anche altre superfici,
prime fra tutte le tazzine.
Hai mai notato ad esempio che anche se le lavi bene,
in acqua bollente o in lavastoviglie, rimane sempre un alone giallino
marroncino che le fa sembrare sporche?

Per togliere le macchie di caffè che in genere sono
molto resistenti il bicarbonato è fantastico:
copri il fondo delle tazzine con del bicarbonato,
aggiungi acqua sufficiente a formare una sorta di pasta e strofina
con una spugnetta o anche con le dita. Torneranno come nuove 😉

  1. ACETO + ACQUA CALDA PER I PAVIMENTI

Hai finito il detersivo per pavimenti e non sai come lavare
il tuo pavimento che necessita disperatamente di una rinfrescata?
O magari vorresti usare un prodotto ecologico ma pensi
che siano troppo delicati e non puliscano a fondo?

Per pulire i pavimenti in modo naturale e con un risultato pulito,
fresco e che sa di buono usa l’aceto (di vino bianco o di mele).
Versa in un secchio di acqua calda un bicchiere di aceto di vino bianco,
che ha un forte potere pulente. Non preoccuparti se si sentirà l’odore dell’aceto all’inizio,
dopo qualche minuto svanirà del tutto.

Attenzione però, non usarlo su marmo e pietre naturali, li rovinerebbe.

  1. COME PULIRE (QUASI) TUTTO SENZA USARE ALCUN DETERSIVO!

     

Infine un jolly che ti farà risparmiare tempo, fatica, soldi
e ti consentirà di pulire in modo super ecologico:
i panni “magici” in microfibra.

Puoi usarli per rimuovere polvere, sporco e grasso
senza aggiungere alcun detersivo. Puoi usarli asciutti per togliere la polvere dai mobili
e parquet oppure bagnati per mobili, pavimenti,
vetri, piastrelle, specchi, lavelli in acciaio, ecc..

Sono riutilizzabili tante volte, finché non si consumano,
basta sciacquarli con dell’acqua calda oppure con del sapone di Marsiglia.

verdevero detersivi ecologici

Scopri tutti i trucchetti per pulire casa in modo naturale ed ecologico!

Scarica l’Ebook! Compila il Form qui sotto:

35 trucchetti per pulire casa. Veloce, facile ed ecologico! ultima modifica: 2016-06-08T00:00:00+00:00 da Fabrizio Zanetti

4 pensieri su “35 trucchetti per pulire casa. Veloce, facile ed ecologico!

  1. realiana9 dice:

    Molte cose interessanti, tante le conoscevo, tante sono da provare ancora. Il bello è che nemmeno sono costosi questi turchetti per tenere pulito in modo semplice. Una solo domanda ho, per togliere l°odore di fumo di sigaretta, cosa si può usare?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.