ammorbidente ecologico per ammorbidire i capi

COME SCEGLIERE L’AMMORBIDENTE ECOLOGICO MIGLIORE

Nel gruppo Facebook COME PULIRE QUALSIASI COSA una cliente ci chiede: “È vero che l’aceto bianco si può usare come ammorbidente ecologico? Se sì perché? Ma poi gli indumenti avranno l’odore non proprio gradevole dell’aceto?”

Ecco svelato come scegliere il giusto ammorbidente ecologico o come auto produrlo in casa con un solo ingrediente magico:

È vero, si può usare al posto dell’ammorbidente e una volta sciacquati e asciugati non avranno nessun odore specifico. È diventata pratica comune utilizzare l’aceto per le pulizie di casa.

L’aceto è di sicuro una soluzione molto ecologica e di sicuro molto meno impattante rispetto ad un classico anticalcare o ad un classico ammorbidente.

Ma si può fare meglio?

Certo che sì, usando l’acido citrico’

Ci sono tre buoni motivi per preferire l’ACIDO CITRICO all’aceto:

  1. l’aceto, se utilizzato per pulire l’acciaio in cucina, sprigiona metalli pesanti che a lungo andare possono dare problemi di intolleranza a chi lo usa per questo tipo di pulizia;
  2. l’aceto è più inquinante dell’acido citrico, perché è più difficilmente biodegradabile;
  3. l’aceto, a differenza dell’acido citrico, non è dosabile, è difficile infatti stabilire, a seconda della marca e del tipo di aceto, quanto usarne.
    Di conseguenza se ne fa sempre un uso approssimativo che può determinarne uno spreco e quindi maggiore inquinamento.

Come utilizzare l’acido citrico come ammorbidente:

  • Metti 150g di ACIDO CITRICO in 1Lt di acqua demineralizzata;
  • la soluzione che ottieni va usata esattamente come l’ammorbidente: per una lavatrice da 8Kg a pieno carico ne serve da 80 a 150ml a secondo della durezza dell’acqua.

La soluzione ammorbidente a base di acido citrico ha un effetto chimico nell’acqua di lavaggio e va cioè a togliere il calcare dall’acqua di risciacquo. In questo modo quando l’acqua evaporerà durante l’asciugatura, sulle fibre non rimarranno residui di calcare e il capo risulterà più morbido.

Ma se non hai voglia di fare intrugli in casa e cerchi una vera soluzione ecologica all’ammorbidente tradizionale e che cioè non lasci residui irritanti per la pelle sulle fibre e non inquini inutilmente le falde allora trovi la soluzione nel nostro catalogo di detersivi bucato e si chiama SOFì, l’ammorbidente naturale di Verdevero.

 

COME SCEGLIERE L’AMMORBIDENTE ECOLOGICO MIGLIORE ultima modifica: 2017-08-08T08:11:19+02:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.