Quando si parla di pulizie dei fornelli si tende a fare sempre un pò di confusione fra le varie parti da pulire.

Ad esempio per pulire lo spargifiamma serve una procedura a parte che ti spiego qui sotto.

Ogni bruciatore ha sopra di se lo spargifiamma.

La pulizia è molto semplice e basta lavarli come laveresti un piatto sporco: acqua e detersivo piatti (io ti consiglio AMANI’ di VERDEVERO)

L’unico inconveniente è lo sporco carbonizzato che si può depositare sopra.

In questo caso il CARBONATO ti torna molto utile.

 

Procedi così:

  • metti lo spargifiamma in una pentola o una ciotola;
  • ricoprilo di acqua;
  • aggiungi mezzo cucchiaino di Carbonato;
  • lascia agire per 30 minuti;
  • dopo i 30 minuti di ammollo strofinalo con la spugna abrasiva;
  • Risciacqua e asciuga.

 

Trovi tutti i prodotti necessari all’interno della Greenbox di Verdevero.

La Greenbox è lo starter kit delle pulizie naturali che ti permette di passare subito a uno stile di vita più sano per te, la tua famiglia e la natura intera.

>>>> La trovi qui: https://www.verdevero.it/greenbox/

 

 

Come pulire gli spargifiamma dei fornelli ultima modifica: 2018-01-19T01:09:45+00:00 da Fabrizio Zanetti

2 pensieri su “Come pulire gli spargifiamma dei fornelli

    • Elisa Verdevero dice:

      Ciao Sonia, puoi metterli in ammollo in acqua e Amanì (il Detersivo per i piatti a mano di Verdevero). Lascia agire il sapone per 60 minuti poi strofina con la spugna con cui di solito lavi i piatti. Risciacqua con acqua e asciugala oppure metti a scolare nello scolapiatti.

      ATTENZIONE! Ti consiglio di non usare prodotti troppo alcalini come il Carbonato di sodio o i classici sgrassatori petrolchimici.

      La ghisa è una lega di metalli poveri che a contatto con sostanze alcaline può subire variazioni di aspetto diventando opaca o ingrigiendo.

      Il grigio scuro è il suo colore naturale e molto spesso per dare alle griglie in ghisa un aspetto migliore vengono leggermente colorate con un colore più scuro che rischia di alterarsi con sostanze troppo aggressive.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.