Giulia chiede:

“Ho comprato una casa che in cucina ha un pavimento in cotto, che io non ho mai avuto! Non so come pulirlo senza rovinarlo…”

Fabrizio ha risposto:

Per pulire il cotto senza rovinarlo è importante capire se la pavimentazione è trattata o meno.

Come fare è semplicissimo:

  1. prendi alcune gocce di acqua (ne bastano 3/4) e falle cadere su una mattonella;
  2. prova a stenderle con il dito e osserva cosa succede:
  3. SE il cotto si colora di scuro e assorbe l’acqua, vuol dire che non è trattato;
  4. SE invece l’acqua non viene assorbita ma si stende facilmente sulla mattonella, vuol dire che il cotto è trattato con cere, resine etc.

Una volta capito questo, per pulire il cotto trattato ti servono:

Pulirlo è semplicissimo:

  1. spruzza direttamente sul pavimento con lo Sgrassatore GRINTA;
  2. inumidisci il PANNO MULTI con dell’acqua e strizzalo bene;
  3. passa il PANNO MULTI su tutta la superficie che hai coperto con GRINTA;
  4. ripeti l’operazione per tutto il pavimento.

Il tuo pavimento ora è pulito e sgrassato, niente di più facile!

 

Se hai trovato utile questo consiglio o se vuoi farmi personalmente la tua domanda entra a far parte del gruppo:

Come pulire il cotto trattato ultima modifica: 2017-09-13T01:32:26+00:00 da Fabrizio Zanetti

4 pensieri su “Come pulire il cotto trattato

    • Elisa Verdevero dice:

      Ciao Chiara, l’operazione è sempre la stessa per tutto il pavimento. Spruzzi direttamente sul pavimento lo sgrassatore Grinta, inumidisci il Panno in microfibra multiuso con dell’acqua, lo strizzi bene e lo passi su tutta la superficie che hai coperto con Grinta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.