Quante volte ti è successo di trovarti a pulire una macchia di grasso, come quella della catena della bici. O una macchia di unto in un grembiule.

O hai trovato del grasso del motore nel pavimento del garage o nel vialetto di casa.

E se hai una stufa in casa sai quanto è dura pulire il vetro sporco di fuliggine.

La prima reazione che ti è venuta in mente la conosco: “prendo una superbombachimicasgrassante e la spruzzo sullo sporco. Bang, tolgo tutto.

E poco importa di quei segni orribili che ci sono sul retro dell’etichetta: teschi, pesci morti, alberi stecchiti ammazzati...

E non conta se per usarlo ti devi fare un aerosol chimico che ti entra nei polmoni e ti lascia senza fiato.

Eppure esiste una soluzione ecologica che scioglie il grasso e lo sporco in pochi istanti e senza farti respirare robaccia chimica.

Si chiama Carbonato Sgrassante Verdevero ed è un detergente ecologico dai mille usi.

La sua versatilità, e il suo basso costo, lo rende protagonista di molti usi domestici.

In piu:

-non contiene tensioattivi,

-non contiene profumi irritanti;

-non contiene sostanze aggressive per l’ambiente.

Ecco i principali impieghi del carbonato sgrassante.

Puoi usarlo per:

Rimuovere lo sporco più resistente, griglie del forno o fornelli. Da usare pura direttamente sulla superficie da trattare;

Pulire bottiglie di olio e vino da riutilizzare. Versa mezzo cucchiaino di Carbonato nella bottiglia, aggiungi un po’ d’acqua e agita dopo aver messo un tappo. Risciacqua con  cura e la bottiglia torna come nuova;

Per togliere vecchie macchie di olio e grasso dai pavimenti in cemento o del garage;

Pretrattare il bucato:  versa 2 cucchiai di Carbonato e 2 cucchiai di sale grosso per ogni litro d’acqua calda. Meglio ancora se aggiungi del detersivo da bucato ecologico. Per i tessuti più delicati fai un teste di resistenza del colore in un angolo nascosto.

-Lavaggio in lavatrice: se i capi sono molto sporchi, nella vaschetta del detersivo aggiungi al detersivo 1 cucchiaio di Carbonato e 1 cucchiaio di sale grosso e aziona il prelavaggio. Se non hai l’opzione prelavaggio, fai un ciclo di risciacquo, mettendo direttamente nel cestello la stessa miscela. Dopo il risciacquo, procedi al normale lavaggio.

Per neutralizzare i cattivi odori, igenizzare i capi e aumentare il potere pulente del detersivo, aggiungi 1 cucchiaio di Carbonato al detersivo ad ogni lavaggio.

Il carbonato di sodio o soda da bucato quindi:
– è ecologica e conveniente;
– DETERGE e NEUTRALIZZA gli odori;
– SGRASSA le superfici in modo efficace;

>>>Lo trovi QUI!

Avvertenze: come detersivo è bene non utilizzare il carbonato di sodio su tessuti troppo delicati e leggeri; ottima sull’unto dei pavimenti di garage o officine, fuliggine di cappe e aspiratori, residui di olio. Non si utilizza su superfici di legno, cotto, pavimenti non cerati, vasche, tubi o piastrelle in fibra di vetro.

Curiosità: Già nell’antichità, la soda – chiamata natron – veniva estratta da giacimenti naturali e utilizzata per la fabbricazione di saponi e la pulizia dei tessuti; presso gli antichi Egizi era l’ingrediente fondamentale per l’imbalsamazione, grazie alla sua capacità di assorbire acqua.

 

Il carbonato di sodio o soda da bucato: come utilizzarla ultima modifica: 2013-06-10T00:00:00+00:00 da Fabrizio Zanetti

Un pensiero su “Il carbonato di sodio o soda da bucato: come utilizzarla

  1. Miriam dice:

    Il vetro di stufa e termocamino si pulisce ancge benissimo utilizzando una spugna con poca acqua immersa nella cenere. Passatela sul vetro e vedrete i risultati!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.