Quando dico alle mie clienti che possono buttare via la candeggina x pulire e sostituirla con prodotti naturali mi guardano con la faccia con cui Arnold guardava suo fratello Willis quando gli diceva “Che cavolo stai dicendo Willis?”.

D’altronde, hanno visto la loro mamma fare tutti i tipi di pulizie con la candeggina, prima ancora magari vedevano la loro nonna fare tutti i tipi di pulizie con la candeggina, e quindi sembra veramente strano che si possa sostituirla.

Mi ricordo che mia nonna la usava anche per lavarsi le mani dopo che era stata nell’orto ad accudire gli animali.

Che di per sé, sì le disinfettava, ma poi quando mi faceva una carezza mi grattava la faccia manco avesse la carta vetrata dei carrozzieri sulle mani.

Pensaci a quando fai una carezza a tuo figlio e hai appena usato della candeggina: lo stai graffiando. 😉

Gli usi più comuni della candeggina sono:

  • in lavanderia come pretrattante per i capi bianchi (per sbiancare i capi la frase che spesso si sentiva dire era “mettili in candeggina”);
  • come igienizzante per il bucato (per igienizzare e sanificare i capi si mettevano in candeggina – ma pensa ai rischi di questa operazione, basta una goccina di candeggina in un capo colorato ed è da buttare);
  • come sgrassatore e disinfettante per le superfici (quindi per fare le pulizie generiche).

Tutto molto utile e interessante ma…

Non stai considerando le conseguenze per l’ambiente e ancora più importante per te e per i tuoi figli:

  • la candeggina ha un enorme impatto sull’ambiente (ci sarà un motivo se nell’etichetta sul retro ci sono tutte quelle simbologie con teschi, croci, pesciolini morti stecchiti etc.);
  • da un punto di vista prettamente personale, ti respiri una robaccia chimica terribile per le mucose nasali e che di sicuro non fa bene nemmeno ai tuoi polmoni;
  • è estremamente irritante per la pelle e le tue mani sicuramente non ti ringraziano (uno dei risultati della candeggina infatti sono mani irritate, arrossate e  screpolate come quelle di mia nonna).

Ma allora quali sono i rimedi naturali per eliminare completamente dalla tua vita la candeggina?

Se sei abituata ad utilizzare la candeggina in lavanderia, il rimedio naturale è BioBianco di Verdevero:

  • è uno sbiancante e igienizzante completamente naturale;
  • come la candeggina è attivo a bassissime temperature (infatti si attiva a 30°);
  • non ha la controindicazione di distruggerti i capi colorati, le mani, o di farti respirare l’odore terribile che invece ha la candeggina.

Se invece l’utilizzo che ne fai è di sanificante per le superfici la soluzione è Usamix di Verdevero:

  • è un sanificante naturale a base di ossigeno attivo;
  • ti permette di sanificare le superfici senza il rischio di esalazioni chimiche;
  • è ottimo come sgrassatore per le superfici di casa, e non è irritante per la pelle.

Trovi questi prodotti nella Green Box di Verdevero che è lo starter kit delle pulizie naturali di Verdevero.

GREENBOX – Migliora la tua vita con le pulizie naturali

Per avere la Green Box puoi fare il tuo ordine direttamente dal divano di casa tua, ricevi tutti i tuoi prodotti in 24/48h senza fare lunghe code alle casse dei supermercati e senza portarti a casa borse pesanti.

In più fai del bene alla tua famiglia che non respira più quel terribile odore della candeggina e fai del bene a te stessa che non ti danneggerai più le mani, irritandole e seccandole… e quando accarezzerai tuo figlio dopo aver utilizzato un prodotto delicato invece che un prodotto irritante e nocivo sarai più serena. 😉

COME SOSTITUIRE LA CANDEGGINA CON PRODOTTI SANI E NATURALI ultima modifica: 2017-07-20T00:30:51+00:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.