Mikail chiede come pulire il rame:

“Ho alcuni bracciali in rame che hanno delle zone verdastre, le pulisco con acqua ma oltre a non venire bene tornano sempre uguali. Stessa cosa per le pentole della polenta… Insomma come fare per pulire questo rame?”

Fabrizio ha risposto:

Per pulire le superfici in rame ossidate, diventate marroncine o verdine, hai bisogno di queste cose:

  • LEMONTRÌ;
  • gomitolino di lana d’acciaio;
  • acqua.

Come procedere:

  1. Crea una soluzione con 1Lt di acqua e 100ml di LEMONTRÌ;
  2. immergi un batuffolino di lana d’acciaio nella soluzione bagnandola bene;
  3. strofina con la paglietta la soluzione di acqua e LEMONTRÌ su tutta la superficie in rame, eliminando tutti i residui dell’ossidazione
  4. finisci con un panno leggermente inumidito e poi uno asciutto.

Per evitare che si ossidi molto velocemente puoi fare questa cosa:

strofina la superficie in rame con qualcosa di oleoso, che sia Olio di Oliva o Glicerina (in base a dove lo vuoi utilizzare) in modo che protegga il rame per più a lungo.

 

Se hai trovato utile questo consiglio o se vuoi farmi personalmente la tua domanda entra a far parte del gruppo:

Come pulire il rame ultima modifica: 2017-09-06T07:05:33+02:00 da Fabrizio Zanetti

Un pensiero su “Come pulire il rame

  1. ottavia dice:

    Ciao vorrei chiederti se questo metodo può essere usato anche per pulire un bracciale in rame, ne ho preso uno tempo fa su sorgentenatura e adesso è arrivato il momento di rimetterlo a nuovo solo che non so come fare. Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ho un regalino per te da parte da Verdevero
Iscriviti alla newsletter e ricevi il manuale “35 trucchetti per pulire” GRATIS oggi stesso + tanti trucchetti e offerte su detersivi Bio