braccialetto in rame

Pulire e lucidare il rame ossidato

Se ti ritrovi con qualche oggetto di rame che si è ossidato nel tempo, niente paura, c’è un metodo molto semplice ed efficace per pulire il rame ossidato senza fatica: in più puoi farlo con un sistema ecologico che non impatta sull’ambiente.

Solitamente le superfici di rame ossidate da pulire presentano quel tipico colore marroncino e/o verdino, e ciò di cui hanno bisogno è una sostanza acida: hai mai notato che, nel caso dei braccialetti di rame, a contatto con la pelle tornano brillanti?

Spesso il ph della nostra pelle tende all’acido, motivo per cui il rame ossidato torna a splendere a contatto con essa!

Procedimenti per pulire il rame ossidato con l’acido citrico

Per pulire le superfici in rame ossidate hai, quindi, bisogno di queste cose:

  • LEMONTRÌ, la soluzione già pronta a base di acido citrico: in alternativa va benissimo anche la soluzione a base di acido citrico fai da te;
  • gomitolo di lana d’acciaio;
  • acqua.

Come procedere:

1- Crea una soluzione con 1Lt di acqua e 100ml di LEMONTRÌ;

2- Immergi un batuffolino di lana d’acciaio nella soluzione bagnandola bene;

3- Se le dimensioni lo permettono, inserisci l’oggetto nella soluzione e lascialo a bagno per 5-6 minuti: altrimenti passa direttamente al prossimo passaggio

 

Spugna per pulire il rame ossidato

 

4- Inzuppa la paglietta nella soluzione di acqua e LEMONTRÌ, e passa strofinando su tutta la superficie in rame, eliminando i residui dell’ossidazione;

5- Finisci con un panno leggermente inumidito e poi uno asciutto.

 

Pulire il rame con il bicarbonato o sale fino

Se non avete a disposizione in casa Lemontrì, allora potrete utilizzare del comune bicarbonato o sale fino e dell’aceto o succo di limone. Questo metodo richiederà, però, più pazienza e olio di gomito!

Si procede così:

amalgamare 1 cucchiaio di sale fino con 1 cucchiaio di succo di limone o di aceto; con l’aiuto di un panno in microfibra, applicarla strofinando sull’oggetto di rame. Risciacqua e passa al prossimo trucchetto.

 

Come conservare il rame affinché non si ossidi

Per evitare che i tuoi oggetti di rame si ossidino molto velocemente, puoi procedere in questo modo:

strofina la superficie in rame con qualcosa di oleoso, che sia Olio di Oliva o Glicerina, in modo che protegga il rame più a lungo.

 

I prodotti Verdevero consigliati da Fabrizio per la pulizia del rame:

 

 

L’articolo è stato utile?

Per qualsiasi necessità e supporto puoi visitare la nostra pagina dedicata all’assistenza https://www.verdevero.it/assistenza/

Vuoi diventare un membro VIP della tribù VERDEVERO e ottenere sconti, privilegi e offerte speciali? Visita la sezione dedicata al programma: https://www.verdevero.it/tribu-di-verdevero-come-diventare-un-membro-vip/

Oppure contattaci
Scrivendo una mail a: [email protected]
Oppure in chat su messenger:
https://m.me/verdevero.it

 

 

Pulire e lucidare il rame ossidato ultima modifica: 2017-09-06T07:05:33+02:00 da Fabrizio Zanetti

Un pensiero su “Pulire e lucidare il rame ossidato

  1. ottavia dice:

    Ciao vorrei chiederti se questo metodo può essere usato anche per pulire un bracciale in rame, ne ho preso uno tempo fa su sorgentenatura e adesso è arrivato il momento di rimetterlo a nuovo solo che non so come fare. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

❌ NON CHIUDERE QUESTO BOX ❌Voglio proprio che tu la provi! [-35% di sconto]

Ho preparato una box stracarica di prodotti a un prezzo speciale valido solo per 24 ore.

Spedizione GRATIS.