Le pulizie del cambio di stagione sono un’occasione importante per le pulire casa in modo profondo.
Il cambio di stagione è, oltre alle pulizie, un momento per disfarsi di oggetti che non si utilizzano più, abiti che non ci vanno bene e cianfrusaglie varie.
Il cambio di stagione impegna certamente del tempo, se le pulizie che si fanno sono profonde: ci sono, però, dei piccoli accorgimenti da seguire, per farle con cura e durare nel tempo.

Si inizia da una stanza per le pulizie di cambio di stagione

Se la vostra casa è piccolina, in un fine settimana, magari anche in un sol giorno, riuscirete a fare un bel cambio di stagione; ma se la vostra abitazione è grande, è bene mettere in conto di fare le pulizie di cambio di stagione in una stanza alla volta.

Primo passo: pulizie di cambio di stagione, un’occasione per fare decluttering

Gli inglesi e gli americani si sono inventati la parola “decluttering”, che significa “togliere quello che ingombra”; lo “Space cleaner” è, invece, l’arte di riorganizzare i propri spazi spendendo possibilmente poco e riutilizzando tutto di più.
Le pulizie di cambio di stagione sono un’ottima occasione per fare decluttering e space cleaner, come?
Si inizia a recuperare delle scatole di cartone o di plastica dove metterete tutto ciò che non utilizzate più o che vi lega in un certo qual modo al passato: gli oggetti rovinati si gettano, le cose che potrebbe avere un senso recuperare, regalare o scambiare a qualche mercatino dell’usato o swap party, si tengono.
Guai a metterle però in soffitta: il decluttering funziona solo se gli oggetti escono fisicamente dalla vostra casa, quindi ciò che deciderete di scambiare abbiate cura di non accatastarlo, procedendo velocemente alla riqualificazione o al baratto.

Secondo passo: cambio di stagione sinonimo di pulizie profonde

Una volta eliminati gli oggetti che non ci servono più, l’aria nella stanza sarà già più leggera. È quindi il momento di passare alle pulizie di casa in chiave naturale ed ecologica.
Pulire a basso costo e senza fatica è difatti possibile, utilizzando piccoli trucchetti che potrete leggere in questo articolo.
Utilizzate detersivi ecologici per pulire la casa nel cambio di stagione, essendo pulizie particolarmente intense i residui volatili dei detersivi tradizionali potrebbero inquinare l’aria di casa vostra.
Scopri come fare per limitare l’inquinamento indoor grazie alle piante.

Terzo passo: pulire a fondo le zone solitamente trascurate

Quando farete le pulizie del cambio di stagione ricordate di pulire il frigorifero; utilizzate gli oli essenziali per disinfettare a fondo lavatrice con profumi biologici; spolverate dentro armadi e cassettiere, ricordando di porvi poi degli antitarme naturali ed ecologici: vediamone alcuni.
Stecche di cannella e mix di spezie
le spezie sono davvero una manna dal cielo! Preparate dei sacchettini con cannella sminuzzata, partendo dalle stecche, chiodi di garofano, anice stellato, alloro e riponeteli nei cassetti o appesi all’asta dell’armadio.

Lavanda
In balcone o in giardino vi consigliamo di piantare della lavanda! I suoi fiori potrete utilizzarli per fare sacchettini antitarme: si raccolgono, si fanno essiccare in un luogo asciutto e all’ombra, si tritano leggermente e si insacchettano.
La lavanda funziona molto bene anche sotto forma di saponetta: potete autoprodurvele partendo dai residui di altre saponette (facendole sciogliere, aggiungendovi olio essenziale di lavanda e riponendole a solidificare per almeno 30 giorni in piccoli stampi), e spargerle in cassetti e armadi!

Agrumi
è quasi ora di arance e pompelmi! Non gettatene la buccia: fatela seccare, tritatela e utilizzatela come antitarme naturale, riponendo il trito in sacchettini di stoffa.

 

Pulizie di cambio di stagione, come farle in 4 mosse ultima modifica: 2013-11-08T00:00:00+00:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SM E-commerce Popup Test