Sono sempre stato un fan dei vari robot che nel corso degli anni si sono alternati per salvare la terra. Parlo di cartoni animati.

Da piccolo li volevo guardare a tutte le ore. Mio papà, per ribadire a mia moglie la mia testardaggine, le racconta spesso che se non potevo vedere il mio Robot preferito quando volevo io, fossero anche le due di notte, tiravo giù la casa a urla.

Non avrei mai pensato che anche a trent’anni e passa mi sarei strappato i capelli e messo a urlare perché non riesco a vedere il mio nuovo robot preferito: Ecobot.

In effetti quella sopra è la foto più interessante che sono riuscito a trovare del mio nuovo idolo. Esteticamente non è un granché ma anche lui ci aiuterà a salvare la terra.

Non spara raggi gamma, non ha boomerang perforanti o missili cosmici… ma si mangia le più grandi schifezze che gli possiamo offrire: rifiuti, foglie decomposte e anche la cacca.

Viene da pensare, ma come farà un robot che mangia la cacca a salvare il pianeta? E’ presto detto. Non la mangia tanto per fare, la mangia per produrre energia.

A parte il mio robot preferito, Daitarn, che come i più sanno funzionava a energia solare e quindi era a impatto zero,  i moderni robot (quelli veri) devono rifornirsi di carburante o ricaricare le batterie per funzionare. E quindi consumano energia e emettono Co2.

Ecobot utilizza i nostri scarti per prodursi l’energia per funzionare.

“I robot che mangiano i combustibili biologici possono trovare abbastanza carburante ovunque”, ha dichiarato John Greenman, un microbiologo presso il Bristol Robotics Laboratory, una joint venture tra l’Università del West of England e l’Università di Bristol.”C’è materia organica ovunque sulla Terra . Foglie del terreno nella foresta, o anche rifiuti umani, come l’urina e le feci”

Ma perché non mettere un bel Ecobot proprio sotto il lavandino di casa. Tu gli dai da mangiare i rifiuti organici della tua cucina e lui ti produce l’energia per far funzionare la lavastoviglie.

Più sostenibile di così: energia elettrica fatta in casa con i rifiuti.

Ecobot è un eroe.

 

Ecobot: il robot ecologico. ultima modifica: 2012-02-14T00:00:00+00:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.