Stavo guardando la TV con Angelo tra le mie braccia quando successe una cosa.
 
Stava andando tutto bene tenendo stretto il mio fagotto di 1 anno tra le braccia…
 
Fino a quando l’occhio non mi è andato sul suo braccio destro e ho visto una cosa strana.
 
Aveva dei puntini rossi su tutta la pelle del braccio.
 
Che cavolo erano quei puntini sulla pelle di mio figlio?
 
Per un attimo ho sperato ingenuamente che fosse della marmellata o delle macchie di pennarello…
 
Ma quando mi sono avvicinato la sensazione si è fatta più reale.
 
Il mio bambino aveva le stesse macchioline sulla pelle che erano comparse a me da alcuni mesi mesi…
 
E negli ultimi giorni persino al mio bulldog, Ivo, aveva tutte le zampe irritate.
 
E questo può succedere a chiunque, da un momento all’altro, anche a TE.
 
Ho iniziato a chiedere a chiunque conoscessi come potesse darmi una mano finché non mi consigliarono un bravissimo dermatologo.
 
Il dottore ha guardato Angelo per un po’, poi con tono tra il triste e lo sconfortato mi ha detto:
 
“Sono i detersivi che lei vende e che usa per pulire”
 
Vedi, fino a quel momento vendevo solo detersivi petrolchimici.
 
Così ho capito il problema, il mio lavoro stava intossicando mio figlio.
 
Mi fu suggerito di iniziare ad usare detersivi naturali ed ecologici.
 
Ma come esperto di pulizie ero scettico. Che significa naturali?
 
Quando sono andato a cercare tra i leader di settore ho scoperto una cosa TREMENDA.
 
Una presa in giro enorme per me ma anche per tutti i consumatori.
 
Ho scoperto che molti detersivi “ecologici” e “green” sul mercato sono soltanto una gigantesca presa per i fondelli.
 
Perchè? Perché questi signori che vendono questi prodotti fanno delle belle etichette verdi e piene di foglioline e scritte come “completamente naturale” oppure “contiene ingredienti completamente biodegradabili”.
 
Ma quando vai negli ingredienti trovi gli stessi additivi petrolchimici dei detersivi.
 
Chiedendo maggiori informazioni mi fu risposto:
 
“Certo, ma anche il petrolio è naturale!” Oppure “Bhè è vero che contiene ingredienti completamente biodegradabili” Anche se sono l’1%% del contenuto…
 
……..O.O
 
E’ un po’ come la scritta sulle bottiglie dello shampoo “mai più lacrime”
 
Tu pensi che lo shampoo non faccia piangere quando va negli occhi di tuo figlio.
 
E invece un sacco di genitori hanno visto piangere il loro bambino più di prima anche con una sola goccia.
 
E sai perché? Perché quella scritta significava NON CHE NON BRUCIAVA GLI OCCHI ma che lo shampoo aveva una formula che scioglieva i capelli talmente bene che POI quando ci passavi col pettine c’erano MENO NODI e quindi MENO LACRIME.
 
Ehehehe logico no…?
 
Quando le aziende danno queste risposte me li immagino così:
 
Come fare per difendersi? C’è un trucco.
 
Non fidarsi delle etichette, delle belle immagini e delle scritte “accattivanti”.
 
Il modo più veloce è vedere se il prodotto è certificato.
 
Vedi, se un’azienda ha un prodotto ecologico o naturale LO CERTIFICA.
 
Questa cosa è talmente vera che molti mettono in etichetta dei FINTI bollini di certificazione inventati da loro.
 
Per darsi un tono più serio…
 
Ma poi quelle certificazioni, se vai a vedere, non esistono.
 
Laddove non vedi certificazioni come ICEA, LAV, BIOCERT, AIAB o simili, non ti fidare.
 
Inoltre sappi che nell’etichetta qualsiasi scritta “poco chiara” e non “super specifica” è probabilmente deviante e fuorviante apposta.
 
Se un produttore ha un prodotto veramente valido lo vanta fino alla morte, se è poco chiaro, dietro c’è una presa in giro nel 99% dei casi.
 
In più chiedi online, nei gruppi Facebook e nei forum oppure su siti come greenme.it
 
Ma non ti fidare solo delle etichette per nessun motivo!
 
Non a caso le macchioline sulla nostra pelle sono scomparse per sempre solo dopo aver iniziato ad usare detersivi veramente sani, veramente ecologici e naturali e non questi finti “green”.
 
Se vuoi subito passare alle pulizie sane e naturali allora non ti resta che portarti a casa la GreenBox e iniziare subito.
 
Detersivi sani e naturali: non farti fregare da quelli finti! ultima modifica: 2017-10-19T09:44:36+00:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.