Detersivi per bambini e incidenti domestici.

Si, mi aspetto che qualcuno dica che qualcosa di simile l’ha già sentito, o letto, o studiato

Ma se continuano a sentirsi notizie di questo tipo probabilmente le volte che abbiamo sentito o letto queste notizie o questi suggerimenti non sono sufficienti.

La notizia è che in Italia, ogni anno, ci sono 3,3 milioni di incidenti domestici. I più colpiti, manco a dirlo, sono i bambini al di sotto dei 5 anni.

Alla luce di ciò la Societa’ Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (e quindi, a onor del vero, stavolta non lo dico io) ha elaborato un elenco di suggerimenti e consigli per evitare che anche quest’anno si ripeta il bollettino degli ultimi anni.

In sintesi i suggerimenti della SIPPS sono:

  • controllare l’altezza delle sponde della culla o del lettino;
  • evitare che i bambini, quando dormono, indossino catenelle, braccialetti, ciondoli;
  • non lasciare mai solo un bambino su fasciatoio o su una superficie elevate;
  • girare sempre il manico delle pentole verso il muro e utilizzare i fornelli più interni;
  • non lasciare fiammiferi o accendini incustoditi;
  • non lasciare mai soli i bambini in cucina;
  • conservare in luoghi inaccessibili ai bambini: medicinali, prodotti per la pulizia della casa, detersivi, insetticidi;
  • non utilizzare mai flaconi diversi da quelli originali travasando i detersivi in bottiglie non appropriate, tipo quelle destinate all’acqua minerale o peggio ad aranciata o succhi di frutta;
  • prestare attenzione agli oggetti taglienti, tipo forbici, coltelli, lamette, vetri, porcellane.

Tutto già detto e ridetto, ma… 3,3 milioni di incidenti domestici all’anno non sono pochi.

Per iniziare subito a ridurre i rischi puoi anche usare detersivi ecologici in casa.

COME QUESTI:

Fonte Ansa.it
Incidenti domestici: maggiormente colpiti i bambini. ultima modifica: 2012-01-27T00:00:00+00:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.