Prima di partire per delle vacanze ti sei mai sentito suggerire di portare con te vestiti comodi? Forse si. Così come gli abiti pesanti se vai al freddo o quelli leggeri se vai al caldo, l’antizanzare ecc.ecc.

E ti sei mai sentito suggerire di portare con te dei guanti e delle scarpe da lavoro? O degli stivali? Ecco questi suggerimenti sono un pò meno frequenti.

Infatti non ti sto mandando, o meglio, non ti sto suggerendo di andare in vacanza, ma di andare a lavorare!

In una fattoria, o in una azienda agricola, vinicola o in una baita a produrre formaggio.

Mai sentito parlare di WWOOF? WorldWide Opportunities on Organic Farm (Opportunità in fattorie organiche nel mondo)

L’associazione WWOOF é stata fondata nel Regno unito circa 40 anni fa. L’idea é di Sue Coppard, una ragazza londinese, che organizzò dei soggiorni, inizialmente durante i week-end, in fattorie biologiche offrendo in cambio il suo lavoro. Sempre più persone hanno trovato conveniente la possibilità di trovare un pò di relax in campagna e allo stesso tempo conoscere come nasce il formaggio, come si allevano gli animali in fattoria o come si produce il vino. Ed è nata l’organizzazione WWOOF.

Lo scopo di WWOOF è quello di creare conoscenza e interesse verso uno stile di vita biologico e biodinamico. Al Wwoofer (è così che ti chiameresti se decidessi di partecipare a questa esperienza) viene offerta la possibilità di viaggiare in tutto il mondo in modo economico ed allo stesso tempo di dare un aiuto dove è richiesto e dove se ne presenta la necessità.

Non ci si deve aspettare una vera e propria vacanza, bensì una ricca esperienza di vita e l’opportunità di conoscere in modo pratico la coltivazione biologica.

Astenersi perditempo. Se state cercando un modo per viaggiare e vedere il mondo in modo facile WWOOF non fa per voi.

Chi è il WWOOFer? ultima modifica: 2012-04-18T00:00:00+02:00 da Fabrizio Zanetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.